Irving Penn

Irving Penn (1917 – 2009) è stato un fotografo statunitense. Dopo aver studiato design da Alexey Brodovitch, Penn lavora come grafico alla Philadelphia Museum School of Industrial Art. Nel 1938, si trasferisce a New York, dove si dedica alla libera professione. Nel 1943, realizza per la sua prima copertina di “Vogue” una natura morta. Da allora le sue fotografie vengono pubblicate regolarmente su “Vogue” e altre riviste.
A partire dal 1951 lavora per clienti privati in tutto il mondo. Come Richard Avedon, anche Penn diventa famoso anzitutto come fotografo di moda, ma diversamente dal suo grande rivale, Penn non si interessa alla fotografia fuori dallo studio o addirittura per la strada e nei caffè. Rimane fedele per tutta la vita alla fotografia in studio e persino a determinate condizioni di luce. Malgrado queste differenze interpretative fondamentali, anche Penn pone l’interesse per l’uomo al centro della sua opera. Nelle fotografie di moda concede sempre grande spazio alla personalità delle modelle, per cui talvolta le fotografie si avvicinano molto al ritratto. Le sue serie sembrano fatte su misura per esaltare la personalità della modella.