Frédéric Flachéron

Figlio dell’architetto Louis Flachéron e allievo dell’École Royale des Beaux Arts de Paris, Frédéric Flachéron (1813 – 1883) nel 1839 ottiene il secondo Grand Prix de Rome per l’incisione su medaglie e pietre dure. A Roma sposa Caroline Hayard, figlia di Charles Hayard, proprietario di un negozio di materiali per belle arti.
Ricordato dal Manuale artistico del 1845 come “Pittore paesista”, Flachéron è legato all’ambiente artistico francese, più in particolare a Ingres; verso il 1848 – 1849 intraprende l’attività di fotografo, praticando la calotipia e divenendo il principale promotore del Circolo dei fotografi del Caffè Greco. Nel 1851 partecipa, con il nome Flacheron – Hayard, alla Great Exhibition di Londra dove espone sette vedute di Roma per le quali ottiene una medaglia ordinaria; nel 1852 è presente con Caneva e Constant alla mostra della Royal Society of Arts a Londra e, nel 1853, sempre a Londra, alla mostra della Photographic Institution. Tra il 1848 e il 1852 esegue fotografie per Alfred Bruyas di Montpellier, celebre collezionista e mecenate di Gustave Courbet.
Nel 1866 lascia definitivamente Roma e si trasferisce con la famiglia a Parigi.

Bibliografia: M. F. Bonetti con C. Dall’Olio e A. Prandi (a cura di), Roma 1840 – 1870. La fotografia, il collezionista e lo storico, Peliti Associati, 2008