James Robertson

Formatosi come incisore di medaglie a Londra, James Robertson (Middlesex, 1813/1814 – Yokohama ?, 1888ca.) dal 1841 si trasferisce a Istanbul, dove è capo incisore della Zecca imperiale fino al 1881. Nel 1854 apre uno studio a Pera (nella zona europea). Dal 1853 al 1867 svolge la sua attività realizzando vedute di Istanbul e di molte altre località orientali (Palestina, Egitto, ecc.). Tra il settembre del 1855 e il luglio del 1856 riprende le celebri scene della Guerra di Crimea in collaborazione con il cognato Felice Beato, del quale sposa la sorella Matilde nel 1855. I due fotografi sono cofirmatari di numerosi altri album realizzati anche dopo il 1856. Partecipa a numerose esposizioni, tra cui quelle di Londra del 1854 (Royal Society of Arts), del 1855 – 1858 (Photographic Society of London), del 1857 a Manchester (Art Treasures Exhibition). Dopo la cessazione dell’attività professionale, si ritira in Giappone.

Bibliografia: M. F. Bonetti con C. Dall’Olio e A. Prandi (a cura di), Roma 1840 – 1870. La fotografia, il collezionista e lo storico, Peliti Associati, 2008