Mark Shaw

The First Family

15.12.2016 - 08.04.2017

Giovedì 15 dicembre, Photographica FineArt ha il piacere di presentare “The First Family”, un’esposizione che raccoglie una selezione di fotografie che raccontano alcuni momenti della famiglia di John Fitzgerlad Kennedy duranti gli anni della sua presidenza.

La maggior parte delle immagini selezionate sono state scattate da Mark Shaw che, a partire dal 1959, dopo aver fotografato Jacqueline Kennedy per la rivista Life, venne assegnato come fotografo ufficiale della famiglia, iniziò a seguirla nei suoi tanti spostamenti e durante la campagna presidenziale. Le immagini furono scattate principalmente alla Casa Bianca, ma anche a Georgetown e a Hyannis Port, in Massachussets (sede della residenza estiva dei Kennedy) per un periodo di 4 anni.

Mark Shaw (1921-1969) ebbe la fortuna di trasformare il rapporto professionale di reporter a vero amico della famiglia. Questo gli permise di cogliere gli attimi più intimi di John F. Kennedy, di Jackie e dei loro bambini e saper mostrare lo stile di vita della famiglia presidenziale, sia in occasioni ufficiali ma anche, e soprattutto, nei momenti privati. Nelle immagini di Shaw si può intravedere la normalità di una famiglia che fu oggetto di molte curiosità e pettegolezzi e che fu senz’altro idealizzata dalla nazione americana.
Molte delle immagini di Shaw presenti in mostra vennero pubblicate nel libro: “The John F. Kennedys: A Family Album”, realizzato nel 1964 proprio dal fotografo. Il libro fu chiaramente un successo.

Le immagini di Mark Shaw sono accompagnate anche da alcuni scatti di Eve Arnold (1912-2012), prima fotografa donna dell’Agenzia Magnum che nel 1961 fece un servizio su Jackie Kennedy, e anche di Cornell Capa (1918 – 2008), che seguì, per la rivista “Life”, l’ascesa di Kennedy dalle primarie in Wisconsin nel 1960 fino ai suoi primi 100 giorni di presidenza. Cornell divenne in seguito molto vicino a Jackie, la quale lo aiutò poi alla creazione dell’International Center of Photography.
L’esposizione prosegue con alcuni scatti di George Dumond e Roger Malloch, entrambi fotografi di Magnum, che raffigurano alcuni momenti delle elezioni presidenziali del 1960 e con alcune interessanti immagini del Pentagono, cuore pulsante della Guerra Fredda.